LAVORAZIONI

LA PROFILATURA A FREDDO

La profilatura a freddo è un procedimento di piegatura di un nastro di lamiera a temperatura ambiente. È un’operazione effettuata in continuo e permette la realizzazione di profili di diverse sezioni. Tale operazione è realizzata attraverso la deformazione di un nastro di lamiera che scorre attraverso una serie di rulli a più passaggi, fino ad ottenere la sezione desiderata. É un processo efficiente per la produzione di profilati in grande quantità, permette, infatti, di abbattere notevolmente tempi e costi di lavorazione, a differenza della presso piegatura che è più indicata per la produzione di quantità limitata di profili. La profilatura a freddo permette la realizzazione di profili metallici complessi, profili su misura e profili a disegno.

Damilano Group è dotata di una divisione dedicata che è in grado di progettare e costruire internamente tutte le attrezzature necessarie alla profilatura: stampi di tranciatura, rulli, accessori, stampi di taglio e di ripresa. L’azienda possiede 25 linee di profilatura a freddo – distribuite su 14.000 mq coperti – che trasformano 1.000 tonnellate al mese di materia prima e supportano la produzione di profili con spessori variabili fino a 60/10. Le larghezze dei coils lavorabili variano da pochi mm fino a 850 mm.

LAVORAZIONI ACCESSORIE

STAMPAGGIO LAMIERA

Lo stampaggio è l’insieme delle operazioni che la lamiera subisce per essere deformata in modo permanente, così da realizzare sagomature e formature che la porteranno ad assumere il profilo desiderato. Lo stampaggio avviene dopo aver eseguito il taglio e comprende due fasi di lavorazioni: tranciatura e punzonatura (sagomatura) e curvatura e imbutitura (formatura). Le operazioni di stampaggio si realizzano tramite l’utilizzo di macchinari detti presse e attrezzature dette stampi, che permettono di trasferire lo sforzo di tranciatura o di deformazione sulla lamiera da lavorare. Le presse sono macchine in grado di generare una pressione continua e progressiva con lo scopo di tranciare o deformare il materiale posto nello stampo.

Sono composte di un basamento, un’incastellatura, colonne guida, motori per la generazione della forza e sistemi di gestione e controllo del ciclo di stampaggio. Nel caso particolare della lavorazione della lamiera si utilizzano le presse meccaniche.

Lo stampaggio sotto pressa è una tecnica ottimale perché permette di ottenere riproducibilità, rapidità di stampaggio e precisione nello spessore dei laminati. Con questo tipo di macchinari e con la tecnica della profilatura a freddo, Damilano Group è in grado di fornire al cliente un’ampia gamma di profili metallici complessi, profili speciali e profili su misura, che vengono sagomati in base alle esigenze del cliente o su disegno del progettista.

PIEGATURA METALLO CON PIEGATRICE

La piegatura è un processo tra i più diffusi per la lavorazione della lamiera. Si tratta di un’operazione di deformazione che tramite un’azione di flessione modifica in modo permanente e su zone limitate la forma di una lamiera. È un processo che permette di realizzare anche geometrie complesse ed è applicabile a tutti quei materiali sufficientemente duttili da avere punti di rottura molto alti in corrispondenza di pieghe. La piegatura è una lavorazione applicabile anche ad altri semilavorati, oltre la lamiera, quali tubi nastri e barre di varia sezione. Il processo di piega avviene solitamente a temperatura ambiente, ma nel caso in cui l’oggetto da deformare abbia raggi di curvatura ridotti o sezioni elevate può essere più efficace utilizzare il processo a caldo per ridurre le forze in gioco.

L’operazione di piegatura avviene principalmente attraverso l’utilizzo di una pressa piegatrice. Questa lavorazione associata ad altre operazioni, quali imbutitura, coniatura e stampaggio, consente a Damilano Group di fornire al cliente un’ampia gamma di profili metallici complessi, profili speciali e profili su misura. La pressopiegatura, viene anche utilizzata come operazione “di ripresa” su profili realizzati con sistema di profilatura a freddo.

SALDATURA PER PUNTATURA

La saldatura è una tecnica di giunzione che realizza il collegamento permanente di due parti solide, può avvenire con o senza l’apporto di materiale per garantire continuità del materiale sottoposto al processo, a differenza di altri metodi di connessione permanente tipo la chiodatura o l’incollatura. La saldatura prevede l’azione del calore puntuale, per permettere la fusione del materiale e garantire oltre alla continuità fisica del materiale anche quella delle sue proprietà intrinseche. La saldatura per puntatura (tack welding) nel particolare, è un tipo di saldatura discontinua.

 A differenza del processo normale, che prevede la creazione di un cordone di saldatura o comunque una saldatura senza interruzioni, la puntatura consiste nell’originare molteplici punti di saldatura sul bordo dei pezzi da unire a distanza più o meno regolare tra loro.

Questo meccanismo di saldatura viene applicato spesso per congiungere parti che non devono essere unite da un giunto ermetico e che devono sopportare sforzi meccanici di intensità limitata. È una delle lavorazioni accessorie utilizzata per la realizzazione di profilati metallici complessi.

SALDATURA MIG (METAL-ARC INERT GAS)

La saldatura MIG è un processo a filo continuo di saldatura sempre più comune, per via della riduzione dei costi dei macchinari e dei prodotti elettronici in generale, che li hanno resi accessibili anche per aziende di dimensioni più ridotte. Le lavorazioni a filo continuo garantiscono un’elevata produttività e permettono di utilizzare densità di corrente più elevata di altre tipologie di saldatura, ottenendo un coefficiente di penetrazione più alto e quindi diminuendo il numero di passate su un giunto. Inoltre l’automazione robotizzata ottimizza le risorse aziendali e permette di raggiungere una maggior flessibilità nelle lavorazioni e di conseguenza maggiore competitività sul mercato.

 Il vantaggio di questa tipologia di saldatura è la presenza del gas inerte, che protegge il bagno di saldatura e permette di operare senza scorie, contenendo i costi rispetto ad altri metodi di saldatura. Anche questa è una delle lavorazioni accessorie utilizzata per la realizzazione di profilati metallici complessi.

CENTRI DI LAVORO CNC

I macchinari CNC (computer numerical control) sono strumenti che permettono di lavorare ad altissimi livelli di precisione. Fino a pochi anni fa erano macchine molto esclusive, mentre oggi sono impiegate in numerosi settori, soprattutto quello della meccanica in cui sono molto diffuse. Presse piegatrici, punzonatrici, torni, fresatrici, saldatrici e macchine di taglio lamiera hanno acquisito questa tecnologia evoluta e permettono un controllo numerico diretto da un computer esterno. Attraverso l’utilizzo di macchine CNC di ultima generazione si possono realizzare lavorazioni molto complesse e difficili anche da ottenere in modo manuale.

Questi macchinari infatti sono forniti di testate orientabili che ruotano lungo assi, in modo da potersi inclinare rispetto a tutti i piani di lavoro. La tecnologia alla base di questi macchinari viene spesso associata all’utilizzo del computer e di una serie di programmi. Per esempio si può progettare con il CAD il particolare desiderato, che in seguito verrà rielaborato tramite CAM che converte i dati in un programma apposito per quello speciale macchinario. Come ultimo passo, la macchina esegue il programma prima creato e realizza materialmente la lavorazione. I centri di lavoro CNC garantiscono lavorazioni di elevata precisione, grazie a queste tecnologie integrate, Damilano Group è in grado di realizzare lavorazioni di ripresa complesse e su misura. oltre a tutte le attrezzature necessarie per la profilatura.